Inaugurazione “Pure Eyes”

foto-di-copertina

 

INAUGURAZIONE

Pure Eyes

Sguardi dall’India e dal Myanmar

progetto fotografico di Anna Ruggieri

5 maggio 2017 | ore 19.30
@QF via Proccaccini 11 – Milano
ingresso libero – REGISTRATI QUI

Venerdì 5 maggio 2017 lo spazio di coworking Qf accoglie una nuova mostra di fotografia.
L’artista Anna Ruggieri presenterà Pure Eyes – Sguardi dall’India e dal Myanmar

“Questo Progetto fotografico nasce da una ricerca interiore, che i viaggi in India e in Myanmar mi hanno permesso di ampliare tramite il contatto con l’Altro, contatto che per me avviene utilizzando la fotografia come mezzo di comunicazione profondo.
Amo osservare coloro che ritraggo e coglierne lo sguardo, perché credo fortemente nella sua enorme potenza espressiva.
In questo momento non posso definire Pure Eyes un progetto concluso, bensì la prosecuzione di una ricerca: uno studio dell’immagine umana e al tempo stesso un percorso verso la conoscenza.
Da ogni sguardo che mi è stato rivolto, così come da ciascuno che mi è stato negato ho imparato qualcosa. Con i miei occhi spesso celati dietro alla lente di un obbiettivo fotografico ho scelto di avvicinarmi ai volti e alle vite delle popolazioni Shan e Palaung, popoli che abitano le colline nord orientali del Myanmar, nei dintorni di Hspiaw. Il percorso è stato in salita e il terreno nelle risaie in collina talmente scivoloso che non ho faticato a cadere più di una volta. Ma ho voluto fare di ogni caduta occasione di miglioramento e di ogni incontro motivo di scambio.
In India invece il viaggio è stato più ampio e ho avuto la possibilità di esplorarne la parte settentrionale atterrando a Delhi, per poi dirigermi verso est partendo da Jodhpur,per poi andare a Udaipur, Jaipur, Pushkar, Agra, Varanasi, Calcutta e infine a nord, in Darjeeling.
L’esplorazione dell’India è stata un’esperienza impegnativa, ricca di imprevisti e scoperte di una vita davvero lontana dalla mia immaginazione.
Il senso di accoglienza e di umanità sono aumentati in un crescendo di rivelazioni, che mano a mano che il cammino si è trasformato in strada compiuta si sono fatte sempre più intime.”

 
La mostra sarà visitabile fino a venerdì 30 giugno 2016, dal lunedì al venerdì dalle 11.00 alle 17.00 o su appuntamento.