I leader di domani: a scuola di EMPATIA

I leader di domani: a scuola di EMPATIA

Il termine “empatia” deriva dal greco empatéia, composta da en- “dentro” e da -pathos “sentimento, sofferenza”. Nell’antichità con questo termine si indicava il rapporto di partecipazione emotiva tra il cantore ed il suo pubblico. Oggi indichiamo la capacità di sentire nel profondo ciò che l’altra persona sta provando, senza farsi travolgere dalla sensazione stessa. Secondo Hoffman l’empatia è una capacità che muove e integra, allo stesso tempo, componenti affettive e cognitive secondo modalità e gradi di sofisticazione differenti che compaiono in parallelo con la maturazione psicologica del bambino e l’acquisizione di una sempre maggior capacità di distinguere sé stesso dagli altri. Non nasciamo tutti emaptici, o meglio, l’empatia fa parte del nostro bagaglio di essere umani ma per farla emergere, noi adulti abbiamo il delicato compito di educare alle emozioni. L’empatia, infatti, è una capacità che i bambini sviluppano gradualmente man mano che crescono. Se aiutati a parlare, ad elaborare e a comprendere le proprie emozioni, i bambini potranno imparare ad affinare le prorpie capacità empatiche e cognitive. Affinare l’intelligenza emotiva nei bambini migliora non solo lo sviluppo dell’empatia, ma anche la capacità di riconoscere che gli altri sono in possesso di stati mentali, intenzioni o motivazioni autonomi, diversi dai propri e alla base dei propri comportamenti. Essere emaptici significa sviluppare relazioni sincere, efficaci e rispettose per se stesso e per gli altri. Coltivare l’empatia vuol dire coltivare la felicità in ognuno di noi ed essere i nuovi LEADER di domani. Nessun essere umano può crescere e sviluppare i propri talenti senza avere lo spazio per farlo.

“I leader di domani: a scuola di EMPATIA“ è un percorso a cadenza settimanale rivolto a 10 bambini dai 6 agli 8 anni. In un un clima sereno e non giudicante, mediante il racconto di sé e l’ascolto delle storie altrui, i bambini verranno messi a proprio agio, liberi di esprimersi e di pensare “ad alta voce”, di confrontarsi e consigliarsi tra loro, mettendosi di volta in volta nei panni dell’interlocutore e scoprendo, giorno dopo giorno, il valore del rispetto reciproco, della solidarietà e dello spirito di gruppo. I temi trattati saranno modulati e calibrati in funzione dell’età dei bambini coinvolti e dei loro bisogni, che man mano emergeranno. La metodologia di lavoro è di tipo attiva e partecipativa, con proposte di attivazioni dinamiche e creative, nelle quali i bambini potranno mettersi in gioco proponendo anche nuovi modi per risolvere i problemi e affrontare le situazioni.


Esattamente in quali date?

giovedì 14 marzo – dalle 17:00 alle 18:15
giovedì 21 marzo – dalle 17:00 alle 18:15
giovedì 28 marzo – dalle 17:00 alle 18:15
giovedì 4 aprile – dalle 17:00 alle 18:15
giovedì 11 aprile – dalle 17:00 alle 18:15
giovedì 18 aprile – dalle 17:00 alle 18:15


Quanto costa?

Il costo è di 90 euro per l’intero ciclo.


Per info e prenotazioni

Il corso viene organizzato e condotto dalla Dott.ssa Raffaella Celi, psicologa clinica e di comunità, formatrice e coordinatrice di Qbaby-micronido, con una pluriennale esperienzia nel campo della prevenzione e della promozione della salute e del benessere nei contesti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Al momento dell’iscrizione, i genitori dei bambini coinvolti verranno invitati ad una serata di presentazione gratuita, dove verranno chiariti obiettivi e finalità del laboratrio proprosto.

https://www.linkedin.com/in/raffaella-celi-4bb27538/

raffaella.celi17@gmail.com

oppure

ACQUISTA BIGLIETTO SU EVENTBRITE